facciata Pontificia Università della Santa Croce
home | mappa | chi siamo | contatti
Ti trovi in:  home | issra | iscrizione
Modalità per l'iscrizione al Corso Superiore di Scienze Religiose

1. 1. Studenti ordinari

Gli studenti ordinari sono coloro che, aspirando ai gradi accademici della Laurea in Scienze Religiose e della Laurea magistrale in Scienze Religiose, frequentano tutti i corsi e svolgono le prove scritte e orali prescritte: a) per essere ammesso come studente ordinario al ciclo di studi che conduce alla Laurea in Scienze Religiose è necessario aver conseguito il titolo di studio prescritto per l'ammissione all’Università nella propria nazione, o in quella dove lo studente ha compiuto gli studi; a discrezione del Direttore, potrà essere richiesta allo studente la frequenza previa di qualche corso integrativo, con il regolare superamento dei rispettivi esami; b) per essere ammesso come studente ordinario al ciclo di studi che conduce alla Laurea magistrale in Scienze Religiose, è necessario essere in possesso della Laurea in Scienze Religiose.

a) per essere ammesso come studente ordinario al ciclo di studi che conduce alla Laurea in Scienze Religiose è necessario aver conseguito il titolo di studio prescritto per l'ammissione all’Università nella propria nazione, o in quella dove lo studente ha compiuto gli studi; a discrezione del Direttore, potrà essere richiesta allo studente la frequenza previa di qualche corso integrativo, con il regolare superamento dei rispettivi esami;

b) per essere ammesso come studente ordinario al ciclo di studi che conduce alla Laurea magistrale in Scienze Religiose, è necessario essere in possesso della Laurea in Scienze Religiose.

a) Matricole

Per immatricolarsi al Corso Superiore di Scienze Religiose è necessario presentare la domanda su apposito modulo da richiedersi in Segreteria o reperibile sul sito internet dell'Istituto, e allegare i seguenti documenti:

1.      - per il primo anno del triennio: diploma originale di scuola media superiore (di durata quinquennale) o laurea, o relativa fotocopia autenticata, o certificato sostitutivo;
         - per il primo anno del biennio specialistico (se si proviene da un altro Istituto): diploma di Magistero in Scienze Religiose o diploma di Laurea/Baccalaureato in Scienze Religiose;
         - per il primo anno del Master in Religione e Società: diploma universitario civile od ecclesiastico della durata almeno triennale;
2.      una foto formato tessera retrofirmata;
3.      quietanza del pagamento delle tasse accademiche;
4.      attestato di buona condotta morale rilasciato da un sacerdote, oppure, per i religiosi e i candidati agli ordini sacri, autorizzazione scritta del legittimo Superiore o del proprio Ordinario.

Chi intende chiedere la convalida di studi precedentemente effettuati, deve seguire le modalità previste per gli Studenti provenienti da altri Istituti.

b) Sbarramenti per gli studenti in corso

Triennio:
- chi non ha concluso gli esami del 1° semestre del 1° anno entro la sessione del 2 gennaio, e non ha altresì completato le frequenze del 2° semestre del 1° anno, non può iscriversi al 1° semestre del 2° anno.
- chi non ha concluso gli esami del 2° semestre del 1° anno e non ha completato le frequenze del 2° anno, non può iscriversi al 1° semestre del 3° anno.

Biennio:
per potersi iscrivere come studente straordinario al biennio specialistico è necessario aver superato tutti gli esami dei primi due anni del triennio, e almeno cinque esami del terzo anno (per gli studenti del vecchio ordinamento è necessario non avere più di tre esami in sospeso e aver già ricevuto l'approvazione dell'argomento della tesi).

Lingue straniere:
per accedere alla Laurea in Scienze Religiose, al termine del terzo anno, è necessario attestare la conoscenza di una lingua straniera; per accedere alla Laurea magistrale in Scienze Religiose, al termine del quinto anno è necessario attestare la conoscenza di una seconda lingua straniera. Per l'attestazione occorre presentare uno dei seguenti certificati:
- certificato di un esame di lingua sostenuto presso una facoltà universitaria;
- certificato rilasciato da una scuola di lingue ufficialmente riconosciuta, che attesti la conoscenza della lingua almeno al livello "intermediate";
- certificato che attesti la frequenza di una lingua straniera nei cinque anni del percorso di studi di una Scuola Media Superiore.

c) Studenti ripetenti

Sono coloro che si iscrivono per la seconda volta a un anno di corso con l’obbligo della frequenza degli incontri di alcune o di tutte le discipline. È prevista una tassa ridotta.

d) Studenti fuori corso

Sono coloro che si iscrivono senza l’obbligo della frequenza, per espletare altri obblighi (esercitazioni scritte, esami, discussione della tesi) di uno o di vari corsi.

Gli studenti fuori corso sono tenuti a rinnovare ogni anno l’iscrizione facendo pervenire in Segreteria l’apposita domanda e allegando la quietanza del pagamento della tassa per fuori corso. È prevista una tassa ridotta.

e) Studenti provenienti da altri Istituti

Lo studente che intende chiedere l’ammissione provenendo da altri percorsi universitari, può chiedere la convalida degli esami già superati altrove.

A tale scopo dovrà presentare, entro il 31 ottobre, domanda al Direttore allegando i seguenti documenti:

-       diploma originale di scuola media superiore (di durata quinquennale) o laurea, o sua fotocopia autenticata, o certificato sostitutivo;
-       certificato con voti degli esami sostenuti fino alla data del trasferimento;
-       programma completo dei corsi e ore di frequenza per ogni disciplina;
-       quietanza del pagamento della tassa di pre-iscrizione;

Il Comitato Direttivo dell’Istituto giudica caso per caso, attenendosi ai criteri indicati dalla Facoltà di Teologia in conformità con la normativa emanata dalla Congregazione dell'Educazione Cattolica, stabilisce il piano di studi personale e ne dà comunicazione all’interessato tramite la Segreteria.
Conosciute e accettate le condizioni di ammissione si può ottenere l’iscrizione, completando la documentazione e regolarizzando la posizione amministrativa, cioè versando il saldo della quota.

Dopo l’avvenuta ammissione non si potranno presentare al Comitato Direttivo ulteriori richieste di convalide, se non versando un’apposita tassa, per diritti di Segreteria, per ogni esame di cui si chiede la convalida.

1. 2. Studenti straordinari

Sono studenti straordinari coloro che pur frequentando tutte le discipline o una buona parte di esse, con relativo esame, mancano del titolo di studio prescritto per l’iscrizione come ordinario e pertanto non possono accedere ai titoli accademici:

a) per essere iscritto come studente straordinario è necessario che lo studente dimostri di aver idoneità a frequentare i corsi per i quali richiede l’iscrizione;

b) il curriculum di detti studenti può essere valutato ai fini del passaggio a studenti ordinari solo qualora, in itinere, lo studente entrasse in possesso delle condizioni previste per gli studenti ordinari.

c) Le modalità di iscrizione sono le stesse indicate per gli studenti ordinari.

1. 3. Studenti uditori e studenti ospiti

Gli studenti uditori sono coloro che, non volendo conseguire il grado accademico nell'ISSRA, desiderano frequentare qualche corso, in vista del rilascio del relativo Attestato di frequenza.

Gli studenti ospiti sono coloro che, non volendo conseguire il grado accademico nell'ISSRA, desiderano frequentare qualche corso e sostenere il relativo esame, per un eventuale riconoscimento in un altro Istituto.

àdi iscrizione sono le stesse indicate per gli studenti ordinari.

1. 4. Interruzione degli studi

Gli studenti che hanno interrotto gli studi per un anno o più, decadono dalla loro condizione di studenti. Qualora intendessero riprendere gli studi debbono sottostare alle integrazioni accademiche che verranno loro indicate dal Comitato Direttivo e versare per ogni anno di interruzione una tassa corrispondente al 50% della quota d’iscrizione degli studenti ordinari.

1. 5. Revisioni accademiche

Coloro che, entro sei anni dalla prima iscrizione al triennio, non hanno sostenuto tutti gli esami sono sottoposti a una revisione accademica.
Coloro che, entro quattro anni dalla prima iscrizione al biennio, non hanno sostenuto tutti gli esami sono sottoposti a una revisione accademica, che include l’argomento di tesi assegnato.
L’Istituto può richiedere agli studenti che intendono proseguire gli studi la ripetizione di alcuni esami o delle integrazioni.

2. Modalità per l’iscrizione ad altri corsi dell'Istituto

Come previsto dagli Statuti (art. 2, 2, b), l'Istituto organizza anche corsi di aggiornamento e di continuità su argomenti specifici di interesse scientifico, pastorale e didattico.
Per iscriversi al 1° anno di tali corsi, è necessario presentare la domanda su apposito modulo, da richiedersi in Segreteria, e allegare i seguenti documenti:

-       una foto formato tessera retrofirmata;
-       quietanza del pagamento delle tasse accademiche.

Struttura dell'Issra
Corsi
Informazioni